HomeStile di vitaSalto quantico, i sintomi che non ti aspetti ma che vuoi ardentemente

Salto quantico, i sintomi che non ti aspetti ma che vuoi ardentemente

Articolo Salto quantico, i sintomi che non ti aspetti ma che vuoi ardentemente

Amici del blog, questo sarà l’ultimo articolo a cadenza settimanale, da ora in poi pubblicheremo un articolo ogni due settimane e ci concentreremo maggiormente nella divulgazione su Youtube. Probabilmente faremo anche una breve pausa nel periodo delle festività natalizie. L’impronta di questo blog è sempre stata (quasi) molto seria, perciò voglio concludere questo ciclo di regolare pubblicazione con un post più sarcastico. E allora, come potevamo sottrarci dal parlare dei sintomi del salto quantico?

Ho sentito spesso utilizzare questo termine da svariati sedicenti guru della spiritualità moderna, salto quantico di là e di qua, senza però spiegare nello specifico cosa cavolo fosse questo salto. Questo perché ci penseranno i fruitori di questi contenuti a completare soggettivamente il significato di questo balzo dimensionale.

Eppure non è così. Fermiamoci un secondo.

Ho scoperto da poco che esistono dei veri e propri sintomi oggettivi del salto quantico! Cosa ne dici di scoprire se fai parte anche tu di queste persone speciali? Ti consiglio di arrivare alla fine dell’articolo per capirne il senso.

Prima di vedere quali sono le ripercussioni di questo strano fenomeno ti avviso che, come negli altri casi della categoria Inutile e ripetitivo, abbiamo evidenziato i luoghi comuni di vari settori e li abbiamo un po’ ridicolizzati. Per capirci, essendo i loro presupposti ridicoli e le loro spiegazioni insensate o spesso assenti, abbiamo soltanto dovuto renderli un po’ più caricaturali, senza ovviamente dimenticarci di inserire qualche nostro messaggio tra le righe.

Salto Quantico - I sintomi

I sintomi del salto quantico

Uno dei primi sintomi che ti faranno capire di essere tra i prescelti di questo cambiamento è la sensazione di non far parte di questo pianeta. Tu non sei come quelle scimmie primitive, quei terrestri sporchi e rozzi, no! Percepisci questo cambio di era perché sei figlio delle stelle, i tuoi geni più antichi provengono da galassie lontane. Magari il tuo tris-tris-trisavolo faceva parte della razza dei Grigi o dei Nordici, chissà.

Trasformazione

Dopo esserti reso conto che potresti essere stato mandato sulla terra da una razza guerriera per conquistare oppure risvegliare le scimmie addormentate, uno degli altri sintomi rivelatori del cambio di dimensione quantica è il dolore.

Se hai spesso dolori muscolari nella zona cervicale, alle spalle e alla schiena in generale non è perché alzi i gerani senza piagarti sulle gambe, no, ma è perché ti stai trasformando in un essere adatto a questo cambiamento. Sei stato scelto per trasmigrare su un altro piano. Questi dolori sono il risultato di sottili cambiamenti energetici che si verificano al livello del tuo DNA. Probabilmente i dolori in quelle zone indicano una futura crescita di innesti angelici detti più comunemente ali. Se dunque sono le scapole a essere colpite dal dolore preparati a una crescita molto sofferta. Se al contrario soffri spesso di emicranee non è perché fai un uso spasmodico di farmaci e alcool, no, anche quello è un sintomo del salto quantico, perché ti stai tramutando in un guerriero dai capelli biondi e a punta: l’ancestrale guerriero della luce proveniente dallo spazio indefinito.

Chakra vibrazionali

Questo genere di cambiamenti ha sempre a che vedere con le riattivazioni dei Chakra. Quanti esaltati maniaci di onnipotenza angelica ho visto vociferare sui loro poteri, sulle loro sincronicità e coincidenze non casuali… per poi vederli annaspare nei problemi più terreni e banali. Ma tu no, tu no, tu sei stato scelto, e il dolore al capo è la prova dell’apertura della corona, il settimo Chakra. Questo cambiamento vibrazionale sfocia nella riattivazione della pineale, o più comunemente terzo occhio. Trascendere la materialità di questo mondo sarà solo l’inizio.

Esistono anche alcuni esercizi per velocizzare il processo di apertura di questo Chakra: indossare un capo intimo in testa, una camicia negli arti inferiori e inserire le proprie mani in un paio di scarpe o pantofole calde (se nella stagione invernale), a questo punto camminare a testa in giù, o in su, dipende sempre da che punto di vista si osservi la questione, e ripetere per 999 volte il mantra: cululu, in cululu in tu culu. Shanti raka krishna, chi ta muerte, buena suerte. Il tu cuculu, vulu, no sul cuculu ma in tu culu. Shanti om, shanti om

Essere il tutto, nel tutto, col tutto

Uno dei più importanti sintomi del salto quantico è quello di essere collegati col tutto, con la coscienza cosmica universale. Se veramente sei il protagonista di questo evento allora sentirai di essere collegato col Sé superiore, ma anche col bambino interiore. Con Dio, ma anche con entità di altre dimensioni. Con la coscienza interiore, ma anche con la dea creatrice e conservatrice dell’energia sessuale primordiale. Con madre Terra, ma anche con Vinsù, Krisha e Quetzal. Con le tue vite precedenti, ma anche con quelle antecedenti. Con l’universo intero, ma anche con l’extrauniversale, che potrai conoscere a balzo avvenuto.

[alert]Articolo consigliato: Quella volta che venni in contatto con la Dea della coscienza universale.[/alert]

Lo strano caso dell’obscura materia

A qualcuno potrà capitare anche di vivere all’interno di una sostanza sconosciuta che qualcuno chiama materia oscura. Se gli umani sono limitati dal poter vivere soltanto in quel 2% della realtà, dopo il balzo quantistico sarai capace di vivere nella materia oscura, dove ogni cosa è senza senso perché sarai tu stesso a dare un senso a ogni cosa. In fondo vivere ogni cosa è il senso di ogni cosa.

Se ti capita di vedere conigli bianchi che scrutano orologi da taschino o bruchi che fumano narghilè puoi stare tranquillo, non giungere a catastrofismi, non stai morendo, è uno dei tanti effetti della trasmigrazione turbo quantica.

Capacità di visione

Per rimanere collegati al tema precedente, molti hanno confermato di poter vedere le aure altrui o eventi simili. In molti casi si tratta sempre dell’essere stati prescelti per l’imminente balzo. Se quindi ti capita di sperimentare visioni strane, luci accecanti e simili, è tutto normale. Per chi è speciale queste visioni eteriche, o la capacità di vedere le aure degli esseri viventi, sono all’ordine del giorno. E non dimenticare che se la tua aura non è di color indaco allora sei ancora un novellino. Solo quando l’aura sarà di quel colore potrai dirti pronto per il grande passo.

Sensi amplificati e doti guaritrici

Col salto quantico sperimenterai sensi amplificati e doti di guarigione. Il senso del gusto si attenuerà, tanto che non avrai più il bisogno di nutrirti. Per effetto della mancata nutrizione la vista si affievolirà, tanto che non avrai più il bisogno di posare lo sguardo su questo mondo banale e materiale. L’udito sparirà, non sentirai più i suoni materiali ma il loro campo vibrazionale. Gli odori si trasformeranno in immagini simboliche, mentre il tatto si evolverà in una sensazione di contatto atomico difficile da descrivere a parole.

Il settimo senso si risveglierà, e a questo punto potrai cominciare a guarire gli altri alla modica cifra di 150 euro a seduta. Tutti fondi che andranno alla fondazione: Save the chicken, poiché fin dai tempi ancestrali il pollo è l’animale guida del viaggiatore tra i quanti.

Canalizzatore

Se sei un prescelto, diverrai anche un umile canalizzatore di messaggi imprescindibili per il genere umano. Un umile, e sottolineo umile portatore di luce, di speranza, di messaggi per il cambiamento mondiale. Riporterai le parole di guide spirituali sconosciute, di esseri divini innominati, di entità paranormali invisibili al terzo occhio umano. Sarai la voce delle profondità del tempo, dei sacerdoti del passato, delle divinità del Ragnarok, degli stregoni bianchi, delle creature quantistiche che parlano dal futuro attraverso i buchi neri. Ma ricorda, il merito non è tuo, sei soltanto un canalizzatore, un umile traduttore che è stato scelto.

Sesso sacro

Uno degli ultimi sintomi che ti rivela di far parte del salto quantico imminente riguarda il sesso.
Ma come? Il sesso? Una cosa così terrena e banale? Ma quello non è sesso, no, perché solo tu sperimenterai quello che è il sesso sacro. Lo farai sempre tra quattro mura in quel sudicio palazzo adiacente al centro commerciale e alle poste, ma sarà sacro.

Solo quando sarai collegato col tutto potrai sentire le doti sessuali sacre che si risveglieranno. Potrai fare esperienze virtuali con donne o uomini di tutto il mondo soltanto premendo un paio di pulsanti sulla tastiera del tuo PC. Questo perché sei collegato col tutto, con una rete mondiale. Ma ci credi? Non sarà sporco godimento fisico, ma servirà ad aumentare sempre più la sacralità della tua parte spirituale, onirica, metafisica, angelica.

Ridere per non piangere

Quale può essere lo scopo di un articolo simile, che a prima vista potrebbe sembrare inconcludente? Forse nessuno, questo è uno dei pochi che non pretende nulla da se stesso, se non il far conoscere che questi sintomi esistono davvero, nel senso che sono davvero divulgati da qualcuno.

Sembrerà assurdo ma tutto ciò che ho scritto (no dai, quasi tutto) sono informazioni che ho realmente trovato sulla rete. Non scherzo, giuro! C’è veramente qualcuno che spaccia per verità e fatti reali questo tipo di sintomi e li collega al salto quantico. Che dire dunque, io ho esaurito le inventive. La parola a voi, semplici comuni mortali.

[alert]Le balle sull’energia spirituale: si tratta solo di consapevolezza e Super io, Es ed Io, come arrestare il proprio conflitto interiore.[/alert]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *