HomeL'angolo ecletticoCome difendersi dalla negatività delle persone

Come difendersi dalla negatività delle persone

Immagine Come difendersi dalla negatività delle persone

Tutti noi siamo circondati da persone negative. Volendo o no, i normali eventi sociali ci portano a venire in contatto con esse. Prima di cominciare con i consigli per difendersi dalla negatività delle persone bisogna essere consapevoli, in primis, di non essere noi stessi delle persone negative. Può sembrar strano, ma credi che le persone negative sappiano di esserlo? Se non lo hai ancora fatto, leggi prima il nostro articolo: come riconoscere i vampiri energetici.

Se lottate avete già perso, meglio costruire uno scudo

La maggior parte della popolazione è composta da persone che sono preda della negatività, e la maggioranza di loro non sa nemmeno di esserlo. Non fraintendermi però, non sto paragonando questi individui a degli appestati o a esseri da disprezzare. Non dobbiamo assolutamente avercela con loro né dargli battaglia. Lo dico perché in passato ho provato spesso a discutere con dei negativi, e per esperienza confermo che non si giunge a nessun tipo di conclusione. Non c’è modo di schiodarli dalla loro visione grigia e pessimista. Inoltre più tempo trascorri col negativo più il suo modo di vedere la vita influisce sul tuo. Non c’è trucco che regga, non c’è antidoto contro la negatività delle persone, per questo voglio divulgare alcuni metodi che sono utili alla difesa della nostra gioia di vivere.

Alcuni accorgimenti per evitare la negatività delle persone

Qui di seguito abbiamo preparato quattro ottimi suggerimenti per riuscire finalmente a difendersi da questo tipo di persone. Sono dei metodi che abbiamo testato noi stessi e che, nel loro piccolo, ci hanno permesso di toglierci da parecchie situazioni fastidiose.

Negatività delle persone - Accorgimenti

Primo consiglio – Tagliare il discorso

Come ho detto non c’è antidoto, perciò è necessario tentare in tutti i modi di evitare o di ridurre i contatti con tutto ciò che il pensiero negativo comprende. Tagliare il discorso è il modo più efficace per difendersi dalla negatività. L’arma più usata dal negativo è il lamento. Rammarichi e lamentele che continua a sparare contro tutto e tutti. Lamentarsi continuamente dei suoi problemi è il suo assiduo passatempo e, se verrai irretito da quel ciclone oscuro, non avrai scampo. Potrai provare a controbattere, a esprimere la tua opinione contrastante, ma verrai sconfitto. Tagliare fin da subito il discorso è la miglior cosa. Quando non puoi evitare questo tipo di persone taglia subito la conversazione. Cambia subito argomento, parla del sole o della pioggia, prendi la parola anche prepotentemente, ma non lasciare che il circo negativo sfoggi i suoi malefici clown e belve feroci. Blocca sul nascere le lamentele e racconta di quella volta che hai fatto una figuraccia al supermercato. Qualsiasi cosa ma non lasciare campo libero al negativo.

Secondo consiglio – Spiegare fin da subito la tua visione della vita

Questo è un consiglio da applicare subito dopo a quello che hai appena letto. Se il pessimista comincia col suo solito monologo autocommiserativo taglia il discorso ed enuncia la tua visione della vita. Non farti risucchiare, appena ascolti i soliti accanimenti contro la politica, la squadra avversaria, il mondo, la vita, prendi la parola ed esterna fin da subito la tua diversa visione del mondo. Di sicuro non gli farai cambiare idea, ma almeno, per quella volta, ti sarai salvato. Questo suggerimento mi ha salvato in molte situazioni. Potresti riuscire anche a mettere di buon umore il tuo ascoltatore, magari per qualche minuto. Magari potrebbe essere una scintilla utile a un cambiamento.

Terzo consiglio – Non prestare attenzione all’interlocutore

Se invece non sei riuscito a tagliare il discorso o se possiedi un carattere passivo o troppo educato per parlar sopra agli altri, puoi decidere di non ascoltare. Il mio consiglio, in questo caso, è annuire come un tacchino senza prestare ascolto a ciò che ti viene sputato in faccia. Annuisci come se fossi in discoteca e aggiungi un pensiero che si ripete come un disco rotto nella tua mente: “io sono diverso da costui, io sono diverso, io sono diverso, io sono diverso”. Questo è un piccolo scudo, ma se il tuo interlocutore è un agguerrito pessimista ti avviso fin da subito che lo scudo non resisterà a lungo. La miglior cosa è prendere l’iniziativa.

Quarto consiglio – Evita le esche che ti getta

Non abboccare all’amo. Il pessimista ha bisogno di sfogare la sua depressione con gli altri, e come ho detto, la sua arma migliore è il lamento contagioso. Getterà delle esce per tentare di accalappiarti, perché tu sei il suo manichino su cui vuole sferrare i colpi. Ti sciorinerà tutta una serie di lamentele, del tipo la vita è una merda, guarda come gira il mondo, i politici rubano e noi non possiamo farci niente, devo pagare quello, devo pagare questo, capitano tutte a me. Attento quindi agli appuntamenti, incontri, il caffè al bar, la birra pomeridiana, l’aperitivo, la pizza. Attento alle esce che butta per cercare un contatto. Se ci tieni alla tua visione della vita, se non vuoi essere contagiato dalla negatività delle persone, l’unico modo è evitarla. Niente di più facile.

Contro la negatività delle persone la spada è meglio dello scudo

Ti esorto a servirti di queste raccomandazioni il prima possibile, appena avrai individuato l’acerrimo pessimista, perché basta cedere nei primi secondi e avrai già perso la battaglia. Questa battaglia si vince in due modi: evitando lo scontro, puoi sempre servirti dello scudo spiegato nel terzo punto, ma se ne abuserai prolungherai soltanto la tua agonia. Altrimenti Devi colpire di spada per primo. In modo da stroncare sul nascere l’inizio della lotta verbale.
Percepisci delle sfumature macabre nelle mie parole? Ecco, vedi che effetto mi fa ricordare i contatti indesiderati con questa tipologia di persone? 😉

Buona vita amico, e difenditi, anzi attacca. Falli fuori perché sono ovunque e senza saperlo potresti essere uno di loro. 🙂

Articolo consigliato: Percorso spirituale? Non c’è nulla di spirituale, e L’arte di essere fragili, una recensione anti-fragile.

FINALMENTE È ARRIVATO

Se non ti piace leggere da Pc o smartphone è pronto l’ebook del Project Excape. Se lo desideri puoi sostenere il progetto leggendo in modo ordinato e cronologico gli articoli più significativi, come se fosse un libro.
Scopri l'ebook

In tutte le librerie digitali come Amazon, Kobo, IBS ecc.

2 commenti su “Come difendersi dalla negatività delle persone”

  1. Bellissima chiusura! La nostra percezione di noi stessi non è mai del tutto attendibile (lo è pochino, in realtà). Io sono diventata abbastanza brava a tagliare le conversazioni che prendono una brutta piega. Le energie spese per cambiare piega vanno quasi sempre sprecate. In altre occasioni, la faccia da ebete che annuisce aiuta.

    1. Andrea Di Lauro

      Vero, quasi nessuno crede di essere negativo (anche se i fatti lo dimostrano). La faccia da ebete col movimento ripetuto del tacchino, quanti ricordi… 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *