HomeFilosofia praticaPerché la mia vita fa schifo? Si vede che doveva andare così

Perché la mia vita fa schifo? Si vede che doveva andare così

Immagine Perché la mia vita fa schifo? Si vede che doveva andare così

Ogni mattina mi sveglio sempre più stanca. Ogni giorno trascorro otto ore della mia esistenza imprigionata all’interno di quattro mura, e quando torno a casa sono ancora in prigione. Ho numerose faccende da sbrigare. La polvere ha invaso ogni superficie. La pila di vestiti da lavare e stirare, minacciosa, guarda verso di me. I bambini dallo stomaco famelico urlano bramando la cena. Da anni i miei progetti sono fermi, vorrei imparare, fare cose nuove, c’era quel corso di disegno che mi interessava. Gli amici non esistono più, mi sento sola. Perché la mia vita fa schifo? Si vede che doveva andare così.

La mia vita fa schifo, doveva andare così

Doveva andare così? Veramente?

Quel giorno girai a destra, correvo, pioveva e avevo la musica alta, poi sono uscito di strada e mi sono fratturato le gambe. Ora cammino a fatica. La mia vita fa schifo, ma si vede che doveva andare così.

Ho studiato ogni notte come un matto. Ho fatto tutto il possibile, ma alla fine, per un pelo, non ho passato l’esame. Di sicuro è colpa di quel professore a cui sto antipatico. Non era destino, si vede che doveva andare così.

Ho provato tutto il possibile, ho sopportato, ho mandato giù numerosi rospi, ma alla fine la nostra relazione è finita. Non eravamo destinati a vivere assieme. Si vede che doveva andare così.

La mia vita fa schifo e là fuori è un mondo brutto e cattivo

Al mondo ogni cosa gira e segue il profitto, il vile quattrino. Le persone non hanno altro scopo se non cercare di fottere più o meno duramente il prossimo, ma non perché sono cattivi, quanto perché sono tutti imprigionati in un sistema che si basa sulla strenua sopravvivenza a discapito altrui. Bambini che patiscono guerra e fame, in un mondo dove, ormai si sa, con i soldi spesi negli armamenti si potrebbe sfamare la Terra intera. Malattie che continuano a nascere e crescere esponenzialmente dall’anomalo stile di vita odierno e che rovinano l’esistenza degli uomini e dei loro familiari. Sessioni lavorative sottopagate che rasentano lo schiavismo che occupano le intere giornate dei cittadini. Dal lato opposto invece i disoccupati arrancano per mettere in tavola qualche schifezza da discount. L’infelicità regna sovrana. La si percepisce come una nebbia quasi palpabile nelle strade. Il grigiore emanato dagli sguardi, per le persone che possiedono quel po’ di consapevolezza in più, è palese. È normale, poi, concludere con frasi del tipo la mia vita fa schifo, ma si vede che doveva essere così.

Eppure va tutto bene così. L’uomo continua a dar da mangiare al sistema che lui stesso ha creato. Continua a inseguire il profitto, una cosa che non esiste, che non è concreta. Intanto la vita del singolo fa schifo e il mondo va allo sfascio. Però tutto va bene così, se è così che deve essere ci sarà un motivo.

Pensi veramente che tutto vada bene così com’è?

E tu cosa ne pensi, pensi anche tu che tutto vada bene così? Pensi anche tu che la tua vita faccia schifo? Pensi anche tu che se va così si vede che doveva andare così? Questa è una scusante. Una decisione che serve a reprimere la sofferenza e che viene sempre più spesso usata dai guru dell’odierno settore “spirituale”. Non va così perché deve andare così, sei tu che la fai andare così!

La mia vita fa schifo, ma così non va bene

Se

Se ogni mattina ti svegli già stanca e fai lo stesso percorso di ieri e sei costretta a fare un lavoro contro voglia che non stimola il tuo intelletto e la tua voglia di vivere non va bene così.

Se

Se ogni giorno devi fare continuamente dei sacrifici per accontentare gli altri o per normalizzarti a loro non va bene così.

Se

Se ogni giorno sei costretto a vedere i tuoi figli soffrire perché, in fin dei conti, questo è un sistema che non può regalare una vera gioia di vivere non va bene così.

Se

Se la fretta pervade in maniera incessante le tue giornate e non riesci a fermarti un attimo, soltanto per dedicare quel po’ di tempo a te stessa, soltanto per riprendere un po’ di forza, per accorgerti nuovamente di essere presente e viva non va bene così.

Se

Se sei sempre in ritardo non va bene così.

Se

Se da tempo, da troppo tempo non riesci mai a finire ciò che inizi, perché c’è sempre qualche grattacapo che incombe nella tua vita non va bene così.

Se

Se durante il tuo quotidiano provi più che altro sofferenza, paura, o al massimo noia, piuttosto che gioia di essere al mondo non va bene così.

Se

Se vorresti aiutare il prossimo ma non ci riesci, o se aiuti gli altri ma nel profondo non sei soddisfatto non va bene così.

Se

Se pur avendo una famiglia ti senti solo, incompreso e distante da ogni persona non va bene così.

Se

Se ogni anno continui ad ammalarti non va bene così.

Se

Se ogni giorno senti la pressione incessante della scarsità e dell’ansia nel cercare di reperire denaro non va bene così.

Se

Se ogni giorno sei costretto a mentire agli altri e soprattutto a te stesso non va bene così.

Se

Se per essere felice sei costretta ad aggrapparti alle braccia di qualcun altro per poi accorgerti che in fondo non sei veramente felice non va bene così.

Se

Se per provare qualche piccolo piacere sei costretto ad essere dipendente da varie sostanze narcotizzanti, psicotrope, zuccherine ecc. non va bene così.

Se

Se ti senti in qualche modo inferiore agli altri, se il tuo corpo non ti piace, se ti sembra di non ricevere ciò che meriti non va bene così.

Se

Se le tue esperienze amorose non sono mai come vorresti non va bene così.

Se

Se intendi il problema come qualcosa di problematico non va bene così.

Se

Se ogni giorno sei costretto a vendere te stesso non va bene così.

Se

Se sei costretto a reprimere incessantemente le tue emozioni negative mascherandole con sorrisi ed abbracci non va bene così.

Se

Se il pensiero del risparmio e della rinuncia invade perpetuamente i tuoi pensieri non va bene così.

Se

Se godi dell’ammirazione, della pietà o della compassione che gli altri provano per te non va bene così.

Se

Se la morte ti terrorizza e cerchi di fuggire da essa con ogni mezzo non va bene così.

Se

Se ti accontenti di tutte queste cose non va bene così.

Se

In sostanza, se vivi in un luogo che non ti permette di vivere l’esistenza per cui sei nato non va assolutamente bene così.

Se anche tu credi che non vada bene così, il Project Excape può elargirti lo stile di vita adatto a farti vivere un’esistenza vera, quella per cui sei nato. Se invece spesso ripeti che la mia vita fa schifo, ma se è andata così significa che doveva andare così continua pure. Continua pure a scappare dalla realtà. Continua pure a raccontartela.

FINALMENTE È ARRIVATO

Se non ti piace leggere da Pc o smartphone è pronto l’ebook del Project Excape. Se lo desideri puoi sostenere il progetto leggendo in modo ordinato e cronologico gli articoli più significativi, come se fosse un libro.
Scopri l'ebook

In tutte le librerie digitali come Amazon, Kobo, IBS ecc.

2 commenti su “Perché la mia vita fa schifo? Si vede che doveva andare così”

  1. Mi dispiace ma non credo più a nulla, so benissimo ciò di cui ho bisogno per stare bene ed essere soddisfatta.
    Avrei bisogno solo di un lavoro, ma in questo paese nulla ed è per questo che proliferano promesse di felicità
    a persone insoddisfatte!!!
    L’Italia fa schifo!!!
    Angela

    1. Andrea Di Lauro

      Benvenuta Angela. Vorrei solo fare un appunto al tuo commento. Dici che per stare bene ed essere soddisfatta hai bisogno di un lavoro, ma credo che il lavoro serva soltanto a sopravvivere in questo periodo storico. Non credi?

      Alla fine è sempre la stessa storia: chi non possiede un lavoro si lamenta, chi lavora si lamenta, perché non ha mai tempo libero, perché è stanco, perché la busta paga non gli basta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *