HomeConscio e inconscioCome sconfiggere i sensi di colpa e vivere bene

Come sconfiggere i sensi di colpa e vivere bene

Immagine Come sconfiggere i sensi di colpa e vivere bene

Ritengo i sensi di colpa uno dei più grandi mali dell’uomo. Molte delle nostre scelte sono state influenzate da questi sentimenti. Abbiamo deciso di adeguarci a certe situazioni e di preferire delle strade solamente per non ferire i sentimenti di altri (e in realtà per non provare, appunto, nessun senso di colpa). Vorrai sapere “ok, ho capito, ma in pratica cosa devo fare?”. Giustamente, vuoi sapere subito come sconfiggere i sensi di colpa una volta per tutte. E possibilmente anche vivere bene, nel senso di una vita soddisfacente, aggiungerei io. Un passo alla volta e arriviamo al punto.

Quante volte ti è capitato di voler qualcosa che, se raggiunto, avrebbe ferito i sentimenti di qualcuno? Quante volte ti è successo di voler prendere una decisione che avrebbe fatto star male un’altra persona? Sia chiaro, non voglio includere in queste situazioni degli atteggiamenti negativi e volontariamente cattivi. Tra gli esempi che si possono citare, voglio escludere categoricamente tutte le azioni che volontariamente vanno a danneggiare un altro in modo diretto.

I sensi di colpa - Qualche esempio

I sensi di colpa: un paio di situazione reali

Per capirci meglio, facciamo un esempio. Vivi una relazioni da molti anni e ormai non provi più i sentimenti che sentivi un tempo. Ti ritrovi sempre più spesso a fantasticare su nuove storie, nuovi incontri, nuove situazioni. Vorresti, in segreto, chiudere la relazione e sentirti di nuovo libero. Ma senti dentro di te un peso. È pesante, massiccio. Hai paura di ferire la persona che hai amato e che non ami più. Cosa puoi fare? Decidi di agire, prendere le cose di petto ed essere onesto con la tua metà e, soprattutto, con te stesso? O tentenni, divorato dai sensi di colpa?

Facciamo un altro esempio. Proviamo a calarci in un contesto familiare. Vorresti da molto tempo trasferirti all’estero e trovare nuovi sbocchi lavorativi. Il paese in cui vivi ti sta stretto, ma prima c’è una catena che devi spezzare. I tuoi genitori ti vorrebbero sempre vicino, e anche se non fanno pressioni sai che gli procureresti un dispiacere. Cosa fai? Prosegui per la tua strada o lasci il mondo quieto e ti accontenti di quello che hai?

Di per sé nessuna decisione è sbagliata, l’importante è vivere bene

In questi esempi nessuna decisione che verrà presa è sbagliata di per sé.  Lo diviene nel momento in cui la scelta non è coerente con il sentire, ma viene influenzata dal senso di colpa. Posso decidere di stare con la persona che ho tanto amato e cercare di rinvigorire il rapporto in qualche modo, se penso veramente che ne valga la pena. Posso invece essere sincero e onesto, e dichiarare il mio malcontento, fino ad arrivare alla rottura. Infine, posso scegliere una nuova esperienza di vita se sento di aver bisogno di cambiare, oppure di rimanere vicino alla famiglia se ho costruito su di essa i valori della mia vita. Questi sarebbero i comportamenti d’attuare. Sempre.

Purtroppo la realtà è diversa. In situazioni simili (che sicuramente conosci meglio di me) i sensi di colpa hanno prevalso sul sentire. Abbiamo accantonato le nostre volontà per paura della sofferenza. Non, come si potrebbe pensare, degli altri, ma della nostra. Il senso di colpa è subdolo perché può farci sembrare degli altruisti. Ma è solo un sentimento di facciata. Pensiamo sia così solamente per proteggerci dalla verità. Inconsciamente mascheriamo con l’altruismo quello che in realtà è puro e semplice egoismo. Abbiamo paura di far soffrire gli altri soprattutto perché abbiamo paura che, di conseguenza, soffriremo noi. Prova a pensare. Quando provi dei sensi di colpa, in quel preciso momento, chi è che sta male sicuramente? Tu, o la persona che credi soffrirà delle tue scelte? Probabilmente ne soffrirà. Ma non puoi essere in lei e sapere con certezza tutto quanto. Quello che è certo, invece, è il tuo stato d’animo. Ma quindi, come sconfiggere i sensi di colpa?

Come sconfiggere i sensi di colpa e vivere bene

I sensi di colpa sono un male da estirpare

Ricorda, se agisci sempre con le migliori intenzioni, se sei sempre la miglior persona che a tua volta vorresti incontrare, se sei coerente con te stesso e, quindi, con il mondo attorno a te, il senso di colpa non avrà più motivo di esistere nella tua vita. Probabilmente, nel corso del tuo cammino, ti capiterà di far soffrire qualcuno ma, se agirai come detto sopra, sarai solamente un motivo di crescita per te, e per gli altri.

Lo so che può sembrare un discorso egoistico, ma vorrei che tu riuscissi a vedere tra le righe. In realtà, in una situazione ideale di comportamento sempre coerente con le tue credenze, tu diventerai un motivo di crescita per gli altri. Diventerai un esempio per gli altri. Chi avrà l’intelligenza e un certo grado di maturità capirà chi sei, e la forza che c’è dentro di te. Non esiste atto più altruista di questo.

Il titolo recita “Come sconfiggere i sensi di colpa e vivere bene”. Sembra che non ti abbia ancora risposto, ma la verità è che, quando capirai che non c’è niente da vincere, sarà il momento in cui avrai fatto il primo, enorme passo verso l’abolizione totale dei sensi di colpa. Noi del Project Excape non crediamo nei concetti di vittoria, sconfitta, combattere per qualcosa. Crediamo che, una volta lavorato veramente su noi stessi, tutto quanto arrivi senza dover per forza di cosa forzare, sfinirci, combattere.

Come sconfiggere i sensi di colpa? Togli il freno a mano

Prendi le tue decisioni,  e basta. Vorrei concludere dicendoti che, come tutte le cose, niente arriva all’improvviso. Come abbiamo fatto e stiamo facendo noi, non si può estirpare un’abitudine dall’oggi al domani. Ma puoi decidere, da oggi, di ragionare ogni volta che sentirai arrivare i sensi di colpa. Pensa, nel momento in cui si presenta. “Perché sto sentendo questa cosa?”, “sto facendo del male a qualcuno perché non sono stato del tutto sincero con lui o la mia scelta, in un futuro prossimo, gioverà ad entrambi?” o “questo senso di colpa mi sta limitando o mi sta potenziando?”. Come ultimo suggerimento mi sento di consigliarti il libro Le vostre zone erronee. Non parla solo dei sensi di colpa ma in generale delle aree della tua vita che puoi potenziare. È una gran bella risorsa che va letta e riletta ogni volta che ne sentirai la necessità.

Un passo alla volta, un giorno dopo l’altro, e prima che te ne accorga avrai superato ostacoli che, la maggior parte della gente, mai supererà.

Articoli consigliati: Cosa bisogna fare per essere felici? La risposta a qualsiasi domanda, Perché perseguire la sincerità in una società falsa e ipocrita?.

FINALMENTE È ARRIVATO

Se non ti piace leggere da Pc o smartphone è pronto l’ebook del Project Excape. Se lo desideri puoi sostenere il progetto leggendo in modo ordinato e cronologico gli articoli più significativi, come se fosse un libro.
Scopri l'ebook

In tutte le librerie digitali come Amazon, Kobo, IBS ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *