HomeL'angolo ecletticoCome capire cosa fare nella vita diventando un estremista

Come capire cosa fare nella vita diventando un estremista

Immagine Come capire cosa fare nella vita diventando un estremista

Come capire cosa fare nella vita, stufo della mia vita, come trovare la propria strada, che lavoro scegliere sono alcune tra le parole chiave più richieste su Google. Le persone, e in particolare le nuove generazioni, stanno sperimentando un pauroso senso di smarrimento. Sono insicure e hanno timore del futuro. Ne sono costantemente preoccupate, specialmente per quanto riguarda il lavoro.

Pensa un attimo. In questa epoca storica gli individui sono gravosamente preoccupati di trovare uno spazio, nella loro giornata, di 8/9 ore in cui ripetere sempre gli stessi gesti, le stesse parole, gli stessi pensieri, giorno dopo giorno, anno dopo anno. Non è deprimente? È questa la vita? Questo è vivere?

Sei tra quelli che ha scritto sul motore di ricerca come capire cosa fare nella vita? Noi ti rispondiamo così: prima cerca di capire la vita e cosa veramente conta, poi puoi iniziare a pensare a cosa fare concretamente, a quanto guadagnare o a che lavoro fare. Devi capire cosa fare nella vita per essere felice, perché è inutile girare attorno alla questione, ogni uomo vuole essere felice, che lo sappia o meno.

Lo sai qual è l’errore del nostro periodo storico? Da sempre ci hanno istruito sul come cercare qualcosa che ci renda felici, ma non ci hanno mai educato ad esserlo. Vedi, il problema è tutto qui. Ascoltare sempre la voce “normale”, rispettare sempre i canoni “normali”. Tutti vogliono essere normali e accettati, ma questo li rende veramente felici? E tu quanto sei riuscito ad ottenere coi metodi classici? Noi siamo andati oltre alle solite raccomandazioni fallimentari e abbiamo creato il Project Excape proprio per i risultati avvenuti da questa direzione diversa.

Come capire cosa fare nella vita - Cos'è normale?

Chi decide cosa è normale e perché?

Sono quasi certo dei tuoi pensieri nel momento in cui hai letto il titolo di questo post. La parola “estremista” ha generato immagini e concetti concernenti gli estremisti religiosi che popolano le notizie dei giornali e TG. Se è così significa che la tua mente e il tuo modo di intendere il linguaggio è manipolato. Stai pure tranquillo, lo siamo tutti, ciò che conta è esserne consapevoli. In merito a questo, ti consiglio di leggere l’articolo I limiti del mio linguaggio sono i limiti del mio mondo Scoprirai così come sia il linguaggio a creare il tuo mondo.

Oggi chi esce dalla linea del “normale”, quindi accettato dalla società e politicamente corretto, viene definito estremista. Ma chi è a decidere la normalità, e soprattutto con quale fine? Come ho già scritto in articoli passati, il fine del sistema non è il benessere dell’individuo, ma il suo sfruttamento. Si nutre della sua energia vitale per il proprio sostentamento. Ci sono degli standard ben precisi che ti fanno rientrare nell’etichetta del normale, idee, correnti di pensiero e comportamenti, mentre tutto quello che esula da questo recinto viene definito estremista. Il normale viene deciso dall’uomo in base al proprio tornaconto, per questo il Project Excape preferisce affidarsi ad un altro tipo di normalità, quella autentica e derivante dalla natura.

Se il punto di vista cambia, cambia pure l’estremo

Esisterebbe veramente l’estremismo se nessuno avesse messo i paletti della normalità? Oggi ogni persona può essere definita estremista in base a come cambiano le idee e le mode del momento. Una persona che non vuole rispettare la classica alimentazione viene considerata estremista. Allo stesso tempo, un indiano che vede noi occidentali nutrirsi di vacche ci considera estremisti, così come noi possiamo considerare estremisti alcuni cinesi che mangiano cani e gatti. Uno che decide di educare diversamente i propri figli facendo a meno della scuola viene considerato estremista. Il comportamento di un tossicodipendente viene considerato estremo per i canoni normali, così come un comportamento che riguarda il prendersi cura minuziosamente della propria salute.

In sostanza, come dice Manicardi nel suo libro Liberi dalla civiltà vivere come natura ci ha fatti risulta estremista. Tutto ciò che esce dai metodi che il sistema cerca di imporre per lobotomizzare e sfruttare gli umani viene concepito come estremo. Osservando questo grafico vediamo come in realtà, secondo noi l’estremismo non esiste, o meglio, esiste sempre in base al punto di vista.

Come capire cosa fare nella vita - Il grafico

Niente può essere classificato, tutto dipende dal punto di vista

È inutile giudicare quello o quest’altro per quell’opinione o per quello stile di vita. Dipende sempre dal punto da cui guardiamo la questione. È impossibile per noi esseri umani guardare le cose senza un punto di vista. Non possiamo essere vuoti e neutri come Dio, o come il tutto che ha creato tutto. Siamo stati programmati da ciò che ci hanno insegnato, per questo ricopriremo sempre un determinato punto nella linea di qualsiasi argomentazione. Secondo me, per essere vicini al vero, al giusto, alla propria felicità, e quindi, finalmente, al capire cosa fare nella vita, è consigliabile guardare alle cose da un punto di vista possibilmente vicino alla concezione naturale. Se vuoi approfondire cosa intendo con concezione naturale ecco l’articolo che fa per te: Ritornare umani per ritornare a sentirsi felici.

Da oggi, quando ti capiterà di pensare a cosa fare nella vita, o quando ti rapporterai a qualsiasi tipo di evento, chiediti spesso da che punto stai osservando. Domandati qual è il tuo attuale stato di programmazione mentale. Seguendo i consigli normali raggiungerai soltanto risultati normali. E cos’è la normalità al giorno d’oggi? Sopravvivere e non venire mai a conoscenza della pura essenza della vita.

[thrive_lead_lock id=’7316′]Hidden Content[/thrive_lead_lock]

Te lo ripeto, niente può essere classificato, dipende tutto dal punto di vista. Comincia subito, diventa un estremista e fregati dell’opinione comune. Le persone vogliono solo farti affondare assieme a loro, non ne hanno la colpa completa, stanno solo soffrendo per via delle loro convinzioni sulla vita. Liberati di ciò che credevi di te stesso e della vita. Per essere felice cambia spesso il punto di vista e quando ti senti perso, adotta il punto di vista più vicino alla concezione naturale.

[quote author=”Vadim Zeland”]Un uomo che ha ottenuto la libertà non ha più bisogno di quella sicurezza che crea l’illusione di un sostegno.[/quote]

Come capire cosa fare nella vita? Fai il barbone per essere felice

Magari il tuo lavoro potrebbe essere quello di fare il barbone. Non sto scherzando. Saresti di sicuro considerato un estremista dalle persone normali, ma potresti essere più felice di loro. Estremista perché sfaticato, che non ha voglia di fare nulla, estremista nel senso della fortuna: saresti un uomo estremamente sfortunato. Estremista nel senso dell’igiene, della cura e dell’aspetto fisico. In ogni caso, potresti sempre venir considerato estremista, ma è proprio agli estremi dei metodi normali che riusciamo ad aggirare le regole del sistema, che ci vuole continuamente insoddisfatti per farci acquistare oggetti che promettono felicità.

Non affidarti alle dicerie normali. Quando avrai lavorato e raggiunto i loro teoremi il mondo sarà già cambiato. Cade perfettamente l’esempio della scuola. Milioni di studenti sono costretti a dover decidere del loro futuro scegliendo la materia di studio. Lo faranno in relazione alla maggior domanda lavorativa, e si aggiudicheranno la propria collocazione nella società. Ma questa è l’epoca in cui le società avranno vita più breve degli individui che la compongono. Quando lo studente di turno avrà sacrificato parte della sua vita per laurearsi il mondo sarà mutato, e la richiesta lavorativa si sarà spostata in un altro settore.

Non camminare soltanto lungo i sentieri, sono già stati battuti da troppe persone

Una persona che riesce a cambiare spesso il suo punto di vista possiede un alto livello di consapevolezza, e guarda il mondo nella sua chiara natura. Non è mai estremista e al tempo stesso lo è sempre. Questo è ciò che ti auguriamo.

[alert]Articoli consigliati: Che cos’è la libertà e come aumentarla oggi.[/alert]

6 commenti su “Come capire cosa fare nella vita diventando un estremista”

  1. Che non ci abbiano mai educati a essere felici è verissimo. Tra i vari modelli di felicità che ci vengono proposti, nessuno si focalizza sulla nostra interiorità come elemento determinante; al massimo le doti interiori vengono invocate per contribuire al raggiungimento del successo, della forma fisica, dell’amore. In questo modo non vengono mai messi in discussione i presupposti.

      1. Felice di leggere che molte persone in questo mondo sopraffatto, come dici giustamente tu, dall’avere, sono invece concentrate sul proprio essere..sul fatto semplicemente di esistere 😉

        1. Ciao Daniela e benvenuta. Semplicemente perché accorgersi di essere è forse l’unica “causa” della felicità. L’avere può solo riuscire ad accrescere uno stato già felice, ma non può dare origine alla felicità. Siamo vivi, e non c’è niente di meglio 🙂 Grazie per il tuo commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *