HomeStile di vitaCome cambiare la propria vita con l’energia vitale

Come cambiare la propria vita con l’energia vitale

Immagine Come cambiare la propria vita con l'energia vitale

Come cambiare la propria vita con l’energia vitale fa parte della base del Project Excape, La radice. Qui sono concentrati anni di esperienza, errori e tante soddisfazioni. Per rendertela così com’è ora ci sono volute settimane di duro lavoro. È qualcosa di cui pochi parlano, e abbiamo deciso di metterla a disposizione di chiunque.

Nello scorso capitolo di Radice abbiamo constatato come in realtà tutta la nostra esistenza dipenda dal nostro livello di stato d’animo. Abbiamo visto come la forza di volontà valga veramente poco. I veri risultati si concretizzano sorretti e sospinti da uno stato d’animo gioioso e vitale. Le azioni devono sbocciare liberamente senza sforzo alcuno. Le persone vogliono sapere come cambiare la propria vita. Tutti rispondono che senza sacrificio è impossibile. Noi non siamo d’accordo.

La radice - Capitolo 4

Ciò che si fonda sullo sforzo ha vita breve e ci logora a livello psicofisico. Sei venuto a conoscenza dello schema che da l’avvio all’accrescimento dello stato d’animo. Ora c’è bisogno del carburante. Ora è indispensabile capire cosa serve per mantenere questo livello sempre ad alti regimi.

Cos’è l’energia vitale

Già lo avevo anticipato. Se dovessi ragionare in percentuale, direi che ciò che costituisce il 90% dello stato d’animo umano è il livello di energia vitale posseduta. Più alto è questo livello, più vitale e gioioso è lo stato d’animo (che abbiamo visto essere il motore delle azioni). Più è basso, più lo stato d’animo è sordido e pregno di emozioni negative. Ma cosa intendo quando mi riferisco a questa energia?

Con energia vitale non intendo certo riferirmi all’energia classica scientificamente conosciuta e misurata tramite i Joule. La questione è molto più sottile e difficilmente misurabile da strumenti. Non storcere il naso, non è da noi parlare di cose fantasiose. È vero che non si può misurare con strumenti tecnici, ma la si può percepire col proprio corpo. Inoltre scoprirai tra poco qual è (a grandi linee) il tuo grado di vigore vitale.

Non a caso la chiamo vitale. Questa energia si riferisce a materia che possiede vita. Per tentare di capire a cosa mi sto riferendo, puoi prendere ad esempio alcune definizioni che antiche culture hanno dato a questa energia. Prendiamo, ad esempio, il chi o ki delle culture orientali (cinese e giapponese), concetti che vengono ampiamente masticati dai praticanti di arti marziali. Oppure il prana, che è di derivazione indiana e forse più conosciuto da massaggiatori, terapeuti e simili. Se non hai mai sentito questi nomi non c’è nulla di cui preoccuparsi. Quando sentirai questa energia fluire liberamente in te capirai cos’è senza il bisogno di cristallizzarla in un nome. Come cambiare la propria vita non sarà più quindi una domanda senza risposta né complesso come prima.

Scopri se hai un buon livello di energia vitale

Non è difficile sapere se la tua energia vitale è scarsa o buona. Ciò che è inusuale è venire a conoscenza di tale concetto. Un individuo che è carente di quest’energia, che arranca tra un compito e l’altro combattendo contro stanchezza e problemi vari, percepisce che c’è qualcosa che non quadra, ma giudica il tutto come normale. La vita è questa, è normale così, essere stanchi è normale. Non avere voglia, non possedere nessuna ambizione è normale. Ammalarsi è normale, l’uomo è debole, la sua salute caduca, deve ripararsi, deve curarsi e oziare, in fondo se le cose vanno così si vede che così dovevano andare. Forse non è il tuo caso, ma molte persone ragionano in questo modo. Il sistema, che ci offre la sua “protezione” e i suoi rimedi, fin da bambini ci ha inculcato nella mente simili convinzioni.

Come cambiare la propria vita? Fai il grande passo

Il grande passo è venire a conoscenza delle vere possibilità umane. Il grande passo è cominciare a sperimentare concretamente l’accrescimento di questo vigore, vederne i risultati, per poi capire lo stato in cui eravamo. Solo così puoi cambiare vita veramente.

Come ho detto, se sei spesso pigro, stanco e ti capita di percepire ogni tuo evento della vita come faticoso, pesante, difficile, fastidioso ecc. molto probabilmente il tuo livello di energia vitale è scarso. Invece sai di avere un buon grado di energia quando hai una visione semplice della vita. Semplice nel senso che tutto ti riesce facilmente. Raramente sei fermo, sia a livello fisico che mentale. Hai sempre progetti, ambizioni, obiettivi da rincorrere e raggiungere. Di rado il divano è il tuo compagno.

In sostanza, se le cose nuove ti spaventano, se le giudichi prima di sperimentarle e le rifiuti a priori, se credi che la tua vita dipende dagli altri, se passi le giornate a reagire piuttosto che ad agire, la tua energia vitale è quasi inesistente. Se invece sei creativo, se passi le giornate a fare, a produrre al posto di lamentarti, ad agire piuttosto che a reagire, allora questo è indice di un alto grado di energia. In questo modo non conosci la noia, elemento che si rispecchia nelle esistenze di chi non riesce ad avere un livello accettabile di energia vitale.

Ci sono altri elementi che si possono osservare per capire il nostro livello o quello degli altri, ma sono molto più sottili e sono necessari altri tipi di conoscenze che ora non voglio spiegare, per non dilungarmi troppo. Magari lo farò in futuro, se avrò delle richieste concrete.

La malattia è segno di bassa energia

Non è mia intenzione affermare che ogni malattia è generata da uno scarso livello di vigore vitale, eppure ogni sintomo, ogni malattia è strettamente correlata alla propria energia vitale. Difatti, quasi sempre, la malattia è indice di bassa energia vitale. In occidente la malattia viene vista come il nemico. Ciononostante ti dico che devi considerare la malattia come la tua più cara amica. Senza di lei saremmo morti da chissà quanto tempo. Sono consapevole della stranezza di quest’ultima informazione, per questo parlerò ampiamente di quest’importantissima argomentazione in futuro. Voglio chiarire fin da subito che questa materia di discussione non ha nulla a che vedere con la Metamedicina. Lì il concetto di base può essere veritiero, ma tutto il resto è molto discutibile, perché è presente una generalizzazione a mio avviso troppo marcata.

Ritornando a noi, ovunque ci voltiamo, vecchi, giovani, bambini, donne, uomini, sono tutti malati. L’aumento delle patologie lo si osserva a vista d’occhio. E se ti dicessi che puoi sistemare la maggior parte dei tuoi grattacapi salutari tramite lo stile di vita che vedrai nei prossimi capitoli di Radice? Ti sembra forse un sogno? Fantasia? Non voglio fare proclamazioni da messia o da guru de no’altri. Solo la pratica e i fatti potranno rispondere a queste domande. Non pensi che possa valer la pena?

I 6 elementi chiave dell’energia vitale per cambiare vita

Il vigore vitale dell’essere umano è frutto della relazione tra molti fattori. È la somma, la sottrazione e l’interrelazione di svariati elementi, conosciuti e non. Dopo la mia personale esperienza posso asserire di essere riuscito a individuarne i maggiori 6. C’è poco di teorico in ciò che vedremo, perché questo è uno stile di vita sperimentato nel quotidiano. Per cominciare ti elenco i 6 campi in cui dovrai agire, sempre che tu voglia finalmente cambiare la tua vita in meglio. Nei prossimi capitoli  dedicherò un articolo ad ogni fattore, in modo da sviscerarlo con minuzia di particolari.

Alimentazione

Respirazione

Movimento fisico

Luce solare

Riposo

Silenzio

Alcuni di questi possono sembrare banali, altri invece strani. Il mio consiglio è quello di non iniziare a giudicarli e di non farti film mentali. Avremo modo di scandagliarli uno ad uno. Inoltre la somma di questi fattori e l’importante relazione che hanno tra di loro non le troverai in nessun’altra fonte informativa, per non parlare degli effetti che questo stile di vita regala.

Un ultimo dettaglio. È necessario spostare l’attenzione dall’obiettivo che vuoi concretizzare a questi 6 campi, in modo che il raggiungimento della tua meta ne diventi la normale conseguenza. l’unica tua preoccupazione o, per dirla meglio, l’unico tuo pensiero dev’essere rivolto all’energia vitale. Non dare più peso a quel labirinto mentale che utilizziamo di solito per cercare di risolvere i problemi quotidiani, riuscendoci ben di rado. In questo capitolo abbiamo messo le basi su come cambiare la propria vita in meglio.

Bene, anche questo capitolo è giunto al termine. Nel prossimo capitolo amico mio, parleremo, aimè, di alimentazione. Perché aimè? Perché c’è una guerra in atto, e si tratta della guerra alimentare. Parlare di alimentazione al giorno d’oggi può suscitare numerosi fraintendimenti, dissapori e contrasti tra le persone. Ricorda, l’energia vitale, mantenuta ad alti livelli, è alla base dell’innata capacità dell’uomo di plasmare la sua vita a proprio piacimento. Quando la otterrai, non fartela rubare da nessuno! 😉

VAI AL CAPITOLO 5

FINALMENTE È ARRIVATO

Se non ti piace leggere da Pc o smartphone è pronto l’ebook del Project Excape. Se lo desideri puoi sostenere il progetto leggendo in modo ordinato e cronologico gli articoli più significativi, come se fosse un libro.
Scopri l'ebook

In tutte le librerie digitali come Amazon, Kobo, IBS ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *